Bagno turco termale

Bagno turco termale

Il bagno turco, chiamato anche Hammam o antroterapia è un’usanza dalle origini antiche a cui, da sempre, vengono riconosciuti molteplici effetti benefici.
Alle Terme di Lurisia, il bagno turco è un piccolo gioiello. Si effettua in una grotta scavata, agli inizi degli anni ’20 nella montagna alle spalle dello Stabilimento termale.

A differenza delle altre grotte naturali, dove la temperatura è molto elevata in tutto l’ambiente e determina un impatto traumatico per l’organismo, le grotte di Lurisia si sviluppano in 3 ambienti separati a temperatura differenziata:

– “l’Antro delle Acque”, dove si trovano la vasca idromassaggio pluri-postazione, le docce d’acqua termale atomizzata, il percorso Kneipp e le saune (finlandese e infrarossi).
La temperatura in questa zona è di 25-28 °C, quindi un luogo tiepido e piacevole dove sostare per alcuni minuti, prima del trattamento in grotta vero e proprio, così da abituare l’organismo al clima caldo umido.
Al termine della seduta, la sosta nell’area relax serve a riabituarsi gradatamente alla temperatura esterna e cominciare la cura idropinica;
– “l’anfratto tiepido”, con una temperatura di 35-38° C, dove è possibile sostare seduti o sdraiati sulle panche in legno che corrono lungo il corridoio;
– “la grotta calda”, con una temperatura di 42-45 °C.

Il calore progressivo dei tre ambienti, oltre ad avere una ragione terapeutica, dà la possibilità all’organismo di adattarsi gradualmente e quindi di mantenersi in una forma tale da trarre il miglior giovamento possibile dalle terapie successive.
La semplice frequentazione della grotta è già una terapia che dà buoni risultati nelle patologie di natura reumatica e dell’apparato respiratorio, ma il contemporaneo abbinamento di altri trattamenti, ne amplifica i benefici.
Le modalità del bagno turco termale favoriscono la rimineralizzazione dei tessuti, purificandoli. Abbinando, poi la nebulizzazione con l’acqua termale, se ne amplificano i benefici. L’azione drenante naturale che si ottiene sostando in un ambiente caldo-umido è di notevole beneficio nella cura di inestetismi come la cellulite e coadiuva ottimamente i risultati delle diete ipocaloriche.

È particolarmente indicato in abbinamento a trattamenti a base di fango termale e di sale per purificare la pelle.
Anche il massaggio, se praticato subito dopo il bagno turco, è nettamente più efficace perché approfitta dell’ottimo stato ricettivo raggiunto dai tessuti: i prodotti usati per lenire particolari inestetismi, come la cellulite, vengono assorbiti più rapidamente e più in profondità.

Si ricorda di portare un costume da bagno e un paio di ciabattine di gomma.